Piccole abitudini per grandi cambiamenti

Piccole abitudini per grandi cambiamenti. Trasforma la tua vita un passo alla volta.

Già dal nome di questo libro si può capire molto, ma non pensare che sia il “solito libro sulla Crescita Personale”.

Alcuni principi illustrati sicuramente possono ricordare la dittatura delle abitudini dove avevamo identificato il “circolo dell’abitudine“, caratterizzato da 3 fattori:

1. Segnale
2. Comportamento
3. Gratificazione

Il libro di James Clear riprende e amplia questo aggiungendo un fattore: il desiderio.

In questo articolo troverai le 4 fasi che formano un’abitudine e le 4 Leggi di comportamento per creare o una buona abitudine e spezzarne una cattiva.

Come suggerisce l’autore: trasforma la tua vita un passo alla volta, comincia dalle piccole abitudini per ottenere grandi cambiamenti!

Le cattive abitudini sono più facili da abbandonare oggi che domani.

Proverbio Yiddish

Come si forma un'abitudine: le 4 fasi

Per formare un’abitudine quindi bisogna passare per 4 fasi ben precise:

  1. Segnale: ad esempio il cellulare che vibra;
  2. Desiderio: la voglia di guardare il cellulare per scoprire perché ha vibrato;
  3. Risposta: equivale al “comportamento“, ovvero l’azione pratica dell’abitudine, che in questo esempio potrebbe essere il prendere in mano il cellulare per scoprire il motivo della vibrazione;
  4. Gratificazione: è la fase finale in cui leggiamo il messaggio ricevuto e il nostro cervello impara, ovvero comincia ad associare la vibrazione del cellulare (segnale) al gesto di prenderlo in mano per controllarlo (risposta).

Piccole abitudini atomiche: Il fattore dell'1%

È proprio in questo libro che si parla di quel fattore dell’1% di miglioramenti continui che portano a raggiungere l’eccellenza. Migliorando tante cose anche solo dell’1% si potranno sommare tutti i risultati per raggiungere un obiettivo ambizioso in ogni area della nostra vita.

Immaginiamolo quindi, come l’interesse composto dell’automiglioramento. All’inizio non si vedono risultati gratificanti, ma con pazienza e costanza si otterrà una crescita esponenziale che ti porterà al successo.

La gente la potrà chiamare fortuna, ma la realtà è che hai cominciato ad adottare tante piccole abitudini positive che ti hanno ripagato con un enorme cambiamento positivo.

Vogliamo tutto e subito, non siamo predisposti a rimandare la gratificazione. Tendiamo a sottovalutare troppo spesso il potere della “lungimiranza” e di come piccoli sforzi costanti possano dare risultati incredibili nel lungo periodo.

Prova ad esempio a risparmiare adottando magari la tecnica dei 6 barattoli, acquisirai una nuova sana abitudine e cambierai la tua mentalità!

Plasma la tua identità e sarà più facile creare buone abitudini

Un altro fattore interessante che si trova nel libro sono i “3 livelli di cambiamento“:

  • Il primo livello è quello dei risultati, ovvero quello che si ottiene;
  • Il secondo è il procedimento, quindi cosa si fa per ottenere un risultato;
  • Infine, il terzo è l’identità e quindi, cosa noi crediamo.

La chiave è imparare a spostare la prospettiva dei nostri obiettivi. Invece di leggere un libro, scegli di “diventare” un lettore.

Crea la tua identità e forma nuove abitudini coerenti con questa.

Le resistenze che potrai trovare sono dentro di te, ma puoi superare le tue convinzioni limitanti e puntare a migliorarti, sempre!

Anche se “solo” dell’1%!

Le 4 Leggi del Comportamento: creare una buona abitudine

Ci sono 4 Leggi, sviluppate in base alle 4 fasi individuate prima, che dobbiamo rispettare e soddisfare affinché possiamo creare qualsiasi abitudine.

1. Fai in modo che sia evidente

Dobbiamo sviluppare una maggiore consapevolezza di quelle che sono le nostre abitudini attuali. Una volta che sappiamo quali abitudini abbiamo, possiamo catalogarle come positive o negative in base a quelli che sono i nostri obiettivi.

Mangiare un determinato alimento può essere positivo se vogliamo magari aumentare la nostra massa muscolare e negativo se desideriamo perdere peso.

2. Fai in modo che sia attraente

Possiamo imparare a utilizzare una serie di trucchi che possano unire il dovere al piacere, questo ci permetterà di acquistare più facilmente una buona abitudine.

Ricordati sempre che prendiamo ispirazione e imitiamo le persone che abbiamo accanto, quindi attenzione con chi scegli di investire il tuo tempo.

Jim Rohn diceva che siamo la media delle 5 persone che frequentiamo di più.

Guardati attorno e chiediti se quelle persone hanno raggiunto i risultati che desideri ottenere anche tu, oppure se continuano a trovare scuse a giustificare i loro insuccessi.

Your choice.

3. Fai in modo che sia facile

C’è un bellissimo trucco che è diventato famoso soprattutto per sconfiggere la procrastinazione, che è quello di iniziare.

Devi preparare un esame? Inizia a leggere una pagina del libro.
Devi fare 100 addominali? Inizia a farne 10.

Il segreto è: piuttosto fai meno, ma fallo sempre, con costanza!

Se vuoi creare una nuova abitudine, deve essere facile cominciare a farla.

Solo così svilupperai la tua autodisciplina.

4. Fai in modo che sia soddisfacente

Dobbiamo segnare e festeggiare i progressi per quanto piccoli possano essere. Prendi il tuo calendario e metti una bella X per ogni giorno che fai quanto ti sei promesso.

Hai ancora difficoltà a creare questa nuova abitudine? Trova un garante e sigla un “contratto” definendo una “punizione” per ogni volta che non terrai fede a quanto hai promesso.

Se ad esempio, desideri essere costante negli allenamenti, chiedi al tuo amico o al tuo partner di farti da garante, e ogni volta che salti un allenamento, dovrai pagare una “multa”. Può essere quello che vuoi, come: una sanzione economica che paghi al garante, o il sequestro del tuo cellulare per 2 giorni, o qualsiasi cosa di “scomodo” che ti possa dare una buona motivazione per non saltarlo più.

Le 4 Leggi del Comportamento: spezzare una cattiva abitudine

Avevi già letto il mio articolo su come eliminare una cattiva abitudine?

L’autore nel libro, per spezzare una cattiva abitudine ci insegna che possiamo sfruttare le 4 Leggi, ma al rovescio!

  1. Fai che sia invisibile
  2. Rendila sgradevole
  3. Fai in modo che sia difficile
  4. Deve diventare insoddisfacente

La verità sulle abitudini: piccole o grandi, positive o negative

Piccole abitudini per grandi cambiamenti - trasforma la tua vita un piccolo passo per volta - james clear

Ricorda che c’è sempre un prezzo da pagare per le nostre abitudini. Ogni azione porta e comporta dei risultati. La vera differenza tra una buona abitudine e una cattiva è la seguente:

“Il prezzo di una buona abitudine lo paghi nel presente, superando le tue resistenze interne e la tua pigrizia. Il prezzo di una cattiva abitudine lo paghi nel futuro.”

La buona abitudine ti premierà un domani, quella cattiva ti chiederà il conto, con tutti gli interessi accumulati nel tempo.

Vuoi smettere di fumare? Leggi il libro “È facile smettere di fumare, se sai come farlo“, a me ha cambiato la vita!

Conoscevi già questo libro? Ne hai altri da consigliare? Fammelo sapere qui sotto nei commenti!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Lascia un commento

Articoli correlati

Articoli popolari