Costruire una routine quotidiana: è davvero necessario?

La costruzione di una routine quotidiana può aiutarci ad individuare un punto di equilibrio, ad organizzare la giornata e fare in modo che tutti gli impegni si incastrino alla perfezione.

Sotto un certo punto di vista, la routine può semplificarci la vita, così da non doversi più preoccupare di aver dimenticato qualcosa.

Eppure, se ci leghiamo troppo ardentemente alla nostra routine quotidiana corriamo il rischio di perdere di vista noi stessi.

Il corpo non è sempre pronto a svolgere una lunga serie di azioni, non è sempre pronto ad agire o a produrre. Ci sono giorni in cui rispettare la routine è semplicemente impossibile, anche solo a causa della stanchezza.

Allora come è più giusto comportarsi? E’ meglio creare una routine oppure evitare e lasciarsi andare vivendo alla giornata?

Come nella maggior parte dei casi, la risposta è nel mezzo. Una crescita personale effettiva e concreta si raggiunge solo quando si impara ad ascoltare se stessi, tenendo lontano i pareri negativi e filtrando tutto il resto.

Tabella dei Contenuti

I vantaggi della routine

I vantaggi della routine quotidiana

Come anticipato, la routine sa essere estremamente utile e positiva. Le giornate lavorative organizzate mediante una specifica routine risultano subito più produttive, fondamentalmente perché il tempo viene diviso equamente.

Allo stesso modo, le semplici azioni quotidiane – lavare i piatti, pulire l’appartamento, dar da mangiare al cane – diventano meccaniche ed immediate. Si elimina il rischio di dimenticare, mantenendo la mente salda e ben concentrata.

La routine può essere genuina quando non diventa un ostacolo alla propria serenità personale. Finché non si trasforma in un’ossessione, è giusto avere un proprio piano quotidiano e può anche risultare vantaggioso.

Tuttavia, non appena notate che la routine vi sta facendo provare ansia, o peggio noia, iniziate a cambiare qualcosa.

Non è possibile chiedere alle persone di compiere costantemente le stesse azioni senza annoiarsi, perché si finisce con l’odiare ciò che si fa, anche se si tratta di un gesto minimo.

Quando è giusto introdurla

Quando è giusto introdurla

Le routine migliori sono quelle legate al risveglio e alla giornata lavorativa. Soprattutto, si rivelano particolarmente utili quando seguite solo durante la settimana, evitando invece il weekend.

La morning routine (routine mattutina) ci permette di prepararci e sistemarci in tempo, dandoci la forza di affrontare la giornata.

La routine sul lavoro invece, può funzionare solo in relazione al tipo di professione. Chi ha un impiego creativo non può pensare di costruirsi una routine, semplicemente perché la staticità della ripetizione finirebbe col rovinare l’aspetto creativo.

E’ diverso invece per chi ha già una professione “statica”, un lavoro che prevede la ripetizione di determinate azioni tutti i giorni, indifferentemente dai desideri del lavoratore stesso.

Perciò, prima di introdurla, ragionate sul vostro tipo di lavoro e su che impatto la routine potrebbe avere.

Prendersi il proprio tempo è essenziale

Prendersi il proprio tempo è essenziale

L’idea di una routine settimanale, che lascia ampio margine di cambiamento durante il weekend, potrebbe realmente funzionare.

Tutti abbiamo bisogno di distrazione e di riposo, ascoltando il corpo e quello che cerca di dirci. Concedersi una pausa occasionale è il modo migliore per evitare che lo stress diventi insopportabile e ci impedisca di goderci davvero quello che succede.

Prendersi il proprio tempo è il primo passo verso la consapevolezza di sé. Non bisogna mai cercare di caricarsi eccessivamente, assegnandosi compiti che sappiamo non essere in grado di portare a termine.

Il realismo e la consapevolezza dei propri punti di forza solo altri due elementi estremamente importanti. Entrambi permettono di stabilire dei punti limite, oltre i quali non è possibile spingersi.

Conclusioni

In generale, la routine non è sempre necessaria e non è sempre funzionale. Tutto dipende dai casi, dalle vostre condizioni e dal tipo di risultati che volete ottenere.

Ci sono tantissime persone che, pur essendo molto determinate, non riescono a rispettare le restrizioni della routine. Al contrario, si sentono intrappolate e non riescono a trovare un modo per uscire fuori da questo immenso labirinto.

In definitiva, il consiglio è quello di adattare la routine alla vostra personalità. Non deve mai essere il contrario, non siete voi a dovervi adattare.

Stabilite chi controlla le regole del gioco ed agite di conseguenza, cercando di sfruttare solo i lati positivi della routine. Evitare quelli negativi potrà sembrarvi complesso ma, più tempo impiegate a ragionarci, più facile diventerà in futuro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Lascia un commento

Articoli correlati

Articoli popolari