Timidezza: come superarla in 5 mosse pratiche

Immagina: domani è il tuo primo giorno di lavoro in un ambiente completamente nuovo, dove sai che dovrai fare una buona impressione ai tuoi superiori e coi tuoi nuovi colleghi. Sai che ti faranno tante domande, in questa situazione come sarebbe il tuo stato d’animo?

Ipotesi numero 2: hai conosciuto una esploratrice o un esploratore sui social, vi siete mandati un po’ di messaggi e avete preso appuntamento per incontrarvi domani. Ti senti teso e agitato?

Sono diverse le situazioni della nostra vita che ci portano a “socializzare” in nuovi contesti. Essere particolarmente agitati o farsi prendere dall’ansia sociale, potrebbe causarci non pochi problemi, incidendo in negativo sulla qualità della nostra vita portandoci magari ad isolarci e soffrire alla lunga di frustrazione e solitudine.

Quindi, cos’è la timidezza? Può essere collegata ad una bassa autostima? Come si supera?

In questo articolo ho deciso di offrirti un quadro completo in modo da espandere la tua consapevolezza sull’argomento offrendoti tecniche, esercizi e strategie utili e molto pratiche che puoi cominciare ad usare sin da ora!

Un avvertimento! Non ti aspettare che basti leggere questo o altri articoli sulla timidezza per superarla definitivamente e facilmente! Nel corso della lettura troverai preziose informazioni, tecniche ed esercizi che dovrai impegnarti a mettere in pratica, perché solo quando scegliamo di agire otteniamo i risultati! 😉

“È così timido che, quando suona alla porta, spera che nessuno gli apra.”

Roberto Gervaso

Timidi si nasce o lo si diventa?

Una domanda: secondo te, timidi si nasce o lo si diventa?

Diciamo che è facile confondersi in quanto una persona molto introversa potrebbe essere scambiata facilmente per timida, al contrario di una persona più estroversa! Un bambino introverso sicuramente ha più possibilità di diventarlo in quanto genitori e amici in diverse occasioni non mancheranno a “giustificarlo” dicendo alle altre persone: “È un po’ timido”.

È così che tutto ha inizio. Ma quando cresciamo abbiamo tutte le risorse per cambiare questo nostro schema comportamentale per ottenere maggiore sicurezza e confidenza in noi stessi!

Noi siamo gli autori della nostra vita, quindi è nostro dovere intervenire per continuare a migliorarci seguendo un vero percorso di Crescita Personale, per ottenere il meglio non solo da noi stessi, ma anche di quello che la vita ha da offrirci!

Sono timido o introverso?

Abbiamo parlato prima di persone dal carattere introverso ed estroverso, come riconoscere se sei introverso o timido? Una persona introversa semplicemente preferisce la sua stessa compagnia. Una persona timida, invece, avverte il desiderio di ampliare le sue relazioni sociali, ma ha difficoltà ad esporsi in quanto ha paura di un possibile rifiuto o di venir giudicato dagli altri.

In effetti una persona timida non possiamo dire che sia sicura di sé, dunque di fondo c’è un problema di bassa autostima sul quale bisogna lavorare!

Timidezza: cosa significa

Timidezza: cosa significa davvero

Cosa significa allora essere timidi? La timidezza è un’abitudine di pensiero, uno schema comportamentale appreso che ci impedisce di esprimere la nostra vera personalità in diverse situazioni o eventi sociali.

Come si combattono le abitudini? Attraverso autodisciplina, pazienza e pratica costante! In un articolo ti svelo come puoi eliminare e sostituire le cattive abitudini, ma ti consiglio anche di apprendere le tecniche utilizzate dagli stoici.

Ma siamo sicuri che la timidezza, se contenuta, sia una cosa totalmente negativa?

3 vantaggi della timidezza

Vediamo anche come imparare ad accettare un po’ di timidezza e i benefici che ne possiamo trarre.

  1. Una persona timida può possedere una grande sensibilità, portandola ad emozionarsi facilmente anche per le piccole cose. Queste qualità potrebbero indicare un buon livello di empatia che ti aiuterà a costruire legami più solidi, più veri e più profondi!
  2. Chi è timido non parla a vanvera giusto per riempire i silenzi, ma impara a sfruttarli al meglio sviluppando le sue capacità di ascoltatore, sviluppando così una buona memoria.
  3. Per compensare la difficoltà di esprimersi a voce, una persona timida potrebbe anche sviluppare una maggiore capacità nella scrittura e una maggiore capacità di introspezione e di profondità emotiva.

La timidezza e il disagio

Chi si imbarazza facilmente o ha difficoltà a rapportarsi con le novità conosce molto bene la profonda sensazione interiore di disagio che ti fa scendere quella goccia di sudore freddo lungo la schiena, o l’effetto delle farfalle nello stomaco.

Quando proviamo disagio in una certa situazione è perché questa risulta essere fuori dalla nostra Comfort Zone, imparare a gestire al meglio questa sensazione può rivelarsi davvero la leva per Crescere! Uscendo un po’ dalla nostra “zona sicura” accettiamo il rischio, diventiamo responsabili della nostra vita, dimostriamo a noi stessi il nostro coraggio e il nostro valore, vincendo le nostre paure!

Conosci la storia del coraggio dell’aragosta e del suo rapporto col disagio?
Te ne parlo meglio in questo video!

Come superare la timidezza: 5 mosse pratiche

Come superare la timidezza: 5 mosse pratiche

Se hai ascoltato la storia dell’aragosta sono certo che il tuo punto di vista starà cambiando, intravedendo nel disagio una vera opportunità di crescita!

Bene, è giunto il momento di vedere nel dettaglio le 5 mosse pratiche per superare la timidezza.

1. Controlla il tuo dialogo interiore

“Oh no, non ce la farò mai a presentarmi a quella ragazza. Lei è troppo bella per me e non sa neanche che esisto, quindi che senso ha provarci? Finirei solo per soffrire!”.

Ti suona familiare? Quante volte la tua vocina interiore trova sempre delle scuse per mantenerti al sicuro nella tua zona di comfort? Quante occasioni hai perso in questo modo?

Noi siamo i nostri giudici più severi e finiamo spesso per crearci da soli dei limiti che influiscono negativamente sul benessere della nostra vita, escludendoci delle occasioni di felicità, perché le reputiamo “troppo rischiose”.

Non deve essere per forza così, puoi esercitare la tua volontà per cambiare questa vocina trasformandola nel tuo migliore coach personale. Impara a trasformare il tuo dialogo interiore.

Con questo non voglio dire che non sbaglierai mai più! Magari capiteranno altre situazioni imbarazzanti che ti porteranno a provare molto disagio interiore. Quando però ne diventi consapevole puoi scegliere di intervenire e cambiare quel flusso di pensieri negativi!

Imparando a perdonarti, accettando quello che è stato, facendoti una grossa risata anche tu e puntando sulla tua autoironia! 😉

2. Gestisci te stesso dominando le tue emozioni

Imparando a riconoscere e controllare il tuo dialogo interiore puoi già intravedere il tuo enorme potenziale. Questo processo avviene dall’interno per ottenere un effetto sull’esterno (il nostro corpo e le nostre azioni).

Possiamo scegliere anche di modificare il nostro corpo e le nostre azioni per riportare un maggiore equilibrio dentro di noi!

Questo processo funziona in quanto amiamo la coerenza e se non siamo tranquilli dentro, ma ce lo imponiamo fuori, automaticamente il nostro cervello cercherà di adeguarsi a quest’ultimo per riportarlo anche dentro.

Ecco perché trovo davvero utili e interessanti la pratica di una serie di esercizi che ti aiuteranno a gestire meglio le tue emozioni, sviluppando la tua intelligenza emotiva.

  1. Il primo che ti consiglio è la meditazione vipassana, sviluppando una maggiore consapevolezza di te stesso e del tuo corpo infatti, avrai maggiori possibilità di intervenire per interrompere uno schema di pensiero e comportamentale automatico!
  2. La respirazione è vita, nella meditazione ci viene in soccorso come strumento per sviluppare maggiore consapevolezza del presente, ma desidero presentarti 7 tecniche di respirazione utili non solo a combattere l’ansia, ma anche a caricarti di energia, per ritrovare la tua motivazione e la tua concentrazione!
  3. Liberarsi dallo stress accumulato ti farà sentire più felice e rilassato, in questo modo affronterai meglio nuove situazioni che ti procurano disagio diventando con la pratica un esperto nel rilassare il tuo corpo e quindi, la tua mente! Prova queste tecniche di rilassamento e praticale con costanza!

3. Elimina le tue convinzioni limitanti

Cosa scatena la tua timidezza? Quali sono le situazioni che fanno scattare questo blocco interiore?

Prenditi un po’ di tempo per evocare nella tua mente alcuni di questi episodi e rivivili mentalmente in maniera distaccata, come un osservatore esterno! Immagina di essere un detective, quindi non appena riconosci il momento in cui avverti questa sensazione di disagio e questo blocco dato dalla timidezza, ferma la scena e cerca di scoprire da dove ha origine!

Risalendo sempre più su troverai probabilmente uno o più eventi che hanno installato nel tuo inconscio una credenza negativa e limitante! Una volta individuata potrai facilmente rimuoverla e sostituirla con una positiva e potenziante! Scopri come sostituire le convinzioni limitanti.

Ora, desidero che scrivi su un foglio tutte quelle situazioni che ti hanno provocato quel disagio interiore e che, per ognuna, ci dedichi del tempo per trovare una o più soluzioni o “finali alternativi” su come avresti voluto che si fossero svolte, cosa avresti voluto dire e così via.

Scrivi tutto sul foglio!

Dedica quindi del tempo a vivere mentalmente la scena come avresti voluto che si svolgesse. Visualizza in maniera dettagliata ogni particolare:

  • Come sei vestito?
  • Qual è la postura del tuo corpo?
  • Il tuo respiro è veloce e irregolare oppure lento, profondo e calmo?
  • Sei sorridente o imbronciato?
  • Cosa stai dicendo?

Fallo per ogni tuo ricordo in queste situazioni e poi spingiti oltre cercando di immaginarne completamente altre nuove possibili e di come vorresti comportarti!

4. Sviluppa la giusta mentalità

Stai imparando quindi a controllare il tuo dialogo interiore, il tuo corpo e le tue emozioni, cosa manca? Hai tutto quello che ti serve per allenarti quotidianamente a rompere i tuoi schemi mentali negativi per installare una nuova e potente mentalità positiva!

Una mentalità positiva ti aiuta a non rimanere bloccato sui problemi, ma a fare un passo indietro osservando meglio il quadro generale e cercare una soluzione! Quando ti concentri sul positivo, una sfida o un fallimento diventano delle opportunità di crescita e di miglioramento! Perdonati la loro presa emotiva di paura su di te, permettendoti così di sentirti più libero e disponibile ad osare di più!

Chi sceglie di adottare un atteggiamento positivo risulterà anche molto più carismatico e piacevole alle altre persone! Dopotutto tu preferiresti passare il tuo tempo con uno che si deprime e si lamenta tutto il tempo o con chi si concentra a trovare attivamente le soluzioni invece che subire passivamente gli eventi della vita?

Per aiutarti ti consiglio di esercitarti ogni giorno, in modo che questa mentalità diventi il prima possibile un’abitudine!

Come? Eccoti 2 esercizi potenti:

1. Il Diario della Gratitudine dove ogni giorno annoti 3 cose della giornata per le quali puoi esprimere sincera gratitudine.
2. Il Diario del Successo, ovvero ogni giorno al mattino ti imposti un obiettivo (piccolo e realizzabile) da portare a termine nel corso della giornata! La sera su questo diario ti complimenterai con te stesso per aver terminato l’obiettivo, gratificando e ricompensando i tuoi sforzi. In questo modo ti sentirai di fare veri progressi al tuo scopo e al tuo obiettivo più ambizioso!

5. Eleva la tua autostima

Soluzioni Timidezza: Eleva la tua autostima

Ti ho già offerto potenti tecniche per elevare la tua autostima a livelli spaziali, ma se lo desideri ho preparato un corso completo in cui ti accompagnerò passo dopo passo a sviluppare la tua Autostima al 100%!

Sviluppando la tua autostima aumenti anche la tua assertività, quindi la tua capacità di far valere le tue idee e le tue opinioni! Un’alta autostima ti permetterà di essere più sicuro di te stesso, delle tue capacità, aumentando la tua autoefficacia e spegnendo il bisogno di accettazione e di approvazione da parte di altri!

Inoltre ho preparato una guida gratuita da scaricare con tutte le tecniche per un linguaggio del corpo efficace per aumentare la tua confidenza anche di fronte agli altri! Avrai a disposizione tantissimi trucchi psicologici e tecniche da sperimentare subito!

Come se non bastasse ti ho inserito anche diverse sfide che ti aiuteranno ad affrontare e superare in maniera graduale le tue paure, allargando la tua Comfort Zone!

Sono certo infatti che, se le metterai davvero in pratica, imparerai a sentirti completamente a tuo agio nelle più diverse situazioni!

Alza la tua autostima e vinci definitivamente la tua timidezza! La guida è completamente gratuita.

Basta un click sul pulsante qui sotto!

Come superare la timidezza: 3 consigli pratici

  1. Fai un corso di teatro: i benefici che ne trarrai sono davvero numerosi. Imparerai ad esempio come parlare in pubblico. Sfiderai te stesso in situazioni di disagio condivise con altre persone. Affinerai la tua abilità nell’improvvisazione (che è un ottimo e divertentissimo esercizio mentale). Impari a gestire meglio lo spazio che hai a disposizione, affronti e superi la paura del palcoscenico. Non dimenticare anche che creerai un legame profondo con altre persone dalle quali potrai imparare tantissimo, osservandole, confrontandoti e che ti sproneranno a spezzare le catene della tua timidezza.
  2. Guarda ogni giorno uno sconosciuto diverso e appena ricambia lo sguardo, donagli il tuo migliore sorriso.
  3. Abituati ogni giorno al disagio con delle sfide. Nella guida gratuita TUA troverai tutte le migliori sfide e tecniche per affrontare e superare il disagio. Quello che ti consiglio qui è di parlare ogni giorno con 1 persona diversa: la commessa di un negozio in cui chiedi qualcosa in più al solito, freddo e meccanico “Buongiorno”, chiedi magari: “Come va? Tutto bene oggi?”, giusto un minimo di dialogo e poi vai via. Chiedi indicazioni stradali o l’ora anche se conosci già queste informazioni. Fai qualcosa di diverso ogni giorno!

La timidezza si vince con la pratica

Come ti accennavo all’inizio non puoi superarla da un giorno all’altra, ci vuole tempo, pazienza e tanta perseveranza! Sviluppa la tua resilienza e impara dai tuoi errori! Leggere è utile perché aumenta la tua consapevolezza, ma non è sufficiente! Quello che ti serve è applicare davvero quanto trovi proposto, ottenendo dei risultati che ti porteranno ad adattarti, a migliorare la tua tecnica e ad accrescere la sicurezza nelle tue capacità. Una credenza potenziante che mi piace adottare è: “la pratica rende perfetti”, o anche “sbagliando si impara”.

Sicuramente alla base ci deve essere la tua volontà di metterti in gioco, divertendoti! Non deve essere una tortura, puoi affrontare qualsiasi sfida imparando anche a divertirti. 😉

Abbraccia il cambiamento, perché ora è il tuo momento per metterti davvero in gioco e fare passi da giganti nel tuo percorso di crescita! 

Scrivi nei commenti la tua esperienza con la timidezza e quali tecniche hai provato e quali hanno funzionato! 😉 

Ti invito a mettere Mi piace sulla pagina Facebook usando il box qui sotto per non perderti le novità, richiedendo anche l’iscrizione al gruppo protetto ed esclusivo di Crescita Personale, per confrontarti con altri Esploratori ed Esploratrici da tutta Italia!

Basta email e newsletter! Oggi è più semplice e più veloce rimanere aggiornati in tempo reale e ricevere contenuti inediti e offerte esclusive! Scopri il nostro canale Telegram, basta un click

https://t.me/esplorativamente

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Lascia un commento

Articoli correlati

Articoli popolari