Come controllare i tuoi pensieri con l’autodisciplina

Come puoi imparare a controllare i tuoi pensieri sviluppando la tua autodisciplina? In questo articolo troverai diverse tecniche e consigli che ti aiuteranno a raggiungere questo obiettivo

Perché è importante imparare a sviluppare l’autodisciplina? Semplice, scommetto che una volta nella vita ti sarà capitato di dirti:

“Devo mettermi a dieta.”
“Dovrei proprio iniziare ad andare in palestra.”
“Ho troppi libri da leggere ma non ne trovo il tempo e quando lo trovo sono troppo stanco.”

E così via… Ti ci sei ritrovato? Bene, grazie all’autodisciplina sarai tu a prendere in mano la tua vita, determinando i tuoi obiettivi e imparando a raggiungerli.

Sei pronto a migliorare la tua vita? 

Ti auguro una buona lettura e una meravigliosa Esplorazione!

Taluni considerano la disciplina un peso. Per me, è una sorta di ordine che mi dà la libertà di volare.

Julie Andrews

Attenzione!

Questo articolo può cambiare seriamente la tua vita… In meglio!

Si prega dunque i gentili Esploratori, di leggerlo completamente e di non fermarsi alla teoria, ma di metterlo in pratica! Solo così si farà un ulteriore passo in avanti nella nostra Evoluzione Personale

Prima di iniziare con l’articolo ti chiedo di dedicarmi ora, un secondo del tuo prezioso tempo. Se vedi il Box qui sotto, ti chiedo solo di lasciarmi un “Mi Piace“. Questo mi aiuterà a crescere e a produrre materiale sempre di maggior qualità per un numero superiore di persone!

Grazie per l’attenzione e buon proseguimento di lettura!

Cosa significa Autodisciplina

Se fai una ricerca sul vocabolario probabilmente troverai qualcosa di simile a: “…dominio, controllo di sé e dei propri impulsi…” e questo è vero, ma personalmente lo reputo un po’ riduttivo.

Mi piace vedere l’autodisciplina come una forma di libertà, in quanto puoi dimostrare a te stesso la tua forza, spingerti al di là dei tuoi limiti superando credenze negative e limitanti che hanno preso forma nella tua Mente

Sviluppare la propria disciplina mentale ti permette di vivere una vita di successi ottenendo quello che desideri, in quanto bisogna ricordare che la maggiore differenza tra qualcuno che “ce la fa” e uno che “non ce la fa“, consiste proprio nell’azione e nella sua determinazione a raggiungere un determinato risultato.

Quindi, possiamo dire che l’autodisciplina sia la nostra capacità nello sfruttare la motivazione di raggiungere un risultato che ci faccia sentire appagati e realizzati, agendo e perseverando con la nostra Forza di Volontà

Una mente disciplinata porta alla felicità, e una mente indisciplinata conduce alla sofferenza.

Dalai Lama

La rivelazione, il libro completo sulla legge di Attrazione e sulla riprogrammazione mentale

L’autodisciplina ha una stretta relazione anche con la Legge dell’Attrazione, in quanto impari ad esercitare la tua Volontà. Abbinandone l’effetto la tua dichiarazione all’Universo per ottenere ciò che desideri sarà più potente, permettendoti di manifestarlo più velocemente!

Senza autodisciplina perde di efficacia anche la Riprogrammazione Mentale del nostro subconscio. Con la pratica costante si possono infatti superare i propri limiti e ampliare la propria mente riscrivendo nuove credenze potenzianti

Il maggiore nemico dell'autodisciplina

Chi è il peggior nemico per la nostra capacità di autodisciplina? Noi stessi!

Questo perché il nostro istinto suggerisce sempre di fuggire da quello che mi mette a disagio, parliamo proprio di procrastinazione

Da quant’è che rimandi quello che desideri ottenere? Hai notato anche come la nostra mente trovi sempre una giustificazione che reputiamo valida per rimandarlo o non farlo rinunciando completamente?

Nessuno ti conosce meglio della tua mente, ecco perché è importante esercitarsi a prenderne il controllo imparando quindi a gestire il disagio e agire!

Spesso perdiamo anche la motivazione e quindi la “spinta” energetica che ci serve per agire perché ci prefiggiamo obiettivi troppo ambiziosi da raggiungere dall’oggi al domani. Non ti preoccupare, nel corso dell’articolo imparerai a formare degli obiettivi realizzabili!

Nessuno sostiene una lotta più dura di colui che cerca di vincere se stesso.

Tommaso da Kempis

Come sviluppare autodisciplina in 10 mosse!

Di seguito troverai tutte le tecniche e i consigli per cominciare fin da subito ad esercitare questa tua potente capacità per raggiungere i risultati che desideri!

La disciplina mentale non richiede alcuna credenza o fede, ma soltanto la presa di coscienza che lo sviluppo di una mente più calma e limpida è un obiettivo nobile.

Dalai Lama

1# Fai il letto tutte le mattine

No, non sto scherzando! Per quanto possa sembrarti assurda tu fidati di me e comincia a farlo. La spiegazione è anche semplice se ci ragioniamo un attimo su: portare a termine questo semplice obiettivo ti permetterà di passare al prossimo, quindi in realtà sarà già un piccola soddisfazione (magari inconscia) che ti focalizzerà sul prossimo obiettivo in lista! 

Tutto inizia dalle piccole cose. Inoltre un grande vantaggio è che quando tornerai a casa e sarai pronto per andare a dormire troverai già il letto fatto e ti sentirai quasi “coccolato” da questa piccola attenzione nei tuoi confronti! 

Provare per credere!

2# Prova la doccia fredda

Avverto già il tuo disagio al solo pensiero di farti una doccia fredda! Però prima abbiamo proprio detto che l’autodisciplina è la nostra capacità di affrontare e superare il disagio, quindi questa non può che essere una cosa positiva per te!

Inoltre sono molti gli studi nella neuroscienza che sembrano dimostrare i benefici dati da una doccia fredda per le connessioni che si vanno a stimolare!

Forse non lo sai, ma sono molte le persone di successo (milionari e miliardari) che hanno reso questa pratica un’abitudine quotidiana, allungando sempre un po’ di più il “disagio” avvertito!

Se ci pensi, anche qui, per quanto sarà “spiacevole” dopo pensa che la giornata sarà tutta in discesa a confronto 😉 !

Ti consiglio ovviamente di partire per gradi, quindi non mettere subito l’acqua ghiacciata, ma procedi ad abbassarla lentamente fino ad arrivare al punto di gelo e restaci per 5 secondi. Esatto! Solo 5 secondi! Poi il giorno dopo prova a resistere per 6 e così via… Ricorda quello che fanno i miliardari, aumenta progressivamente!

Lasciati stupire dagli effetti di questa pratica!

3# Pratica le Arti Marziali

Hai presente i monaci Shaolin? Vengono considerati ai limiti degli esseri umani, i loro duri allenamenti quotidiani permettono loro di sopportare praticamente qualsiasi cosa (forse avrai già visto alcuni di questi monaci che si prendono i calci “lì sotto” senza battere ciglio! Pazzesco!). 

In effetti tendiamo spesso a sottovalutare cosa sia in grado di fare il nostro corpo, soprattutto se c’è dietro una tempra mentale di un certo spessore! 

Tranquillo, non ti sto dicendo di diventare monaco! Però potresti valutare l’ipotesi di iscriverti ad un corso di Arti Marziali. Oltre ad allenare il corpo infatti, allenerai soprattutto la mente, disciplinandola!

Anche qui il mio consiglio è, se ne hai la possibilità, prova! Trova un corso nella tua città e vedi com’è!

4# Inizia a Meditare con la Mindfulness

Ho per te 2 articoli per praticare la famosa Mindfulness in 2 modi completamente differenti:

Qual è la differenza tra le 2?

Nella prima ti dovrai fermare e porre la tua attenzione su una cosa, come il tuo respiro.

La seconda invece, quella informale, la puoi praticare su qualsiasi cosa e in qualsiasi modo, nell’articolo ti spiegherò come applicarla alla camminata (intesa anche come camminare da tua camera fino al bagno o alla cucina), ma puoi applicarla anche a quando mangi, a quando ti lavi i denti e così via… 

In entrambi i casi la meditazione ti aiuterà e ti permetterà di allenare la tua Consapevolezza portando la tua attenzione al presente, smettendo quindi di dare tutto per scontentato, apprezzando maggiormente le piccole cose sviluppando gratitudine e vivendo quindi una vita più ricca e più felice!

Quindi non hai scuse di non avere tempo per praticarla, ma se davvero pensi di non averne, aspetta i prossimi consigli e lo troverai 😉 

5# Leggi almeno 20 minuti al giorno

Leggere è un ottimo modo per tenere allenato il nostro cervello, memorizzando, studiando, apprendendo nuove informazioni gli permettiamo di restare sempre funzionante e “ben oliato“.

Leggere manuali ti permetterà di accrescere la tua conoscenza e quindi, il tuo valore sul mercato! Le informazioni e la conoscenza sono la vera moneta del nostro tempo, quindi investi in te stesso! Già su questo sito potrai trovare meravigliose offerte e spunti per investire su di te al meglio.

Anche leggere i libri di narrativa è salutare, in quanto ti permetteranno di sviluppare la tua capacità empatica, andrai ad allenare la tua creatività permettendo al tuo cervello di generare idee più originali! Inoltre sono un ottimo modo per ampliare la propria prospettiva e confrontare diversi punti di vista.

Se anche per questo credi di non avere abbastanza tempo da investirci, bene, leggi il prossimo paragrafo e poi dimmi quale altra scusa troverai! 

Investi in te stesso sviluppando al massimo le tue potenzialità! Il nostro cervello è uno strumento potentissimo, dobbiamo solo capire come funziona e sfruttarlo al meglio!

In questa guida non troverai solo tutte le tecniche di memorizzazione e di lettura veloce, ma un vero metodo di studio che ti aiuterà ad incrementare la tua conoscenza e quindi il tuo valore sul mercato! Cosa aspetti?

6# Svegliati 30 minuti prima

Non hai tempo da dedicare a te stesso e a coltivare abitudini salutari come la Meditazione? Bene, hai già capito cosa dovrai fare!

Imposta la sveglia circa mezz’ora prima e usa questi 30 minuti al meglio:

  • a meditare te ne bastano 10 
  • quindi nei restanti 20 puoi leggere un libro 

Visto? Come ti ho detto prima il tempo lo si trova! 

7# Trova la tua motivazione

Senza la giusta motivazione tenderai ad arrenderti alla prima difficoltà che incontrerai. Quindi segui i miei consigli per trovare qualcosa di veramente motivante per te da usare per definire al meglio gli obiettivi.

Prova a domandarti: “Cosa mi renderebbe più felice e soddisfatto in questo momento della mia vita?”.

Prendi carta e penna e stila un elenco delle risposte, cerca di raggruppale suddividendole in macro aree:

  • famiglia
  • salute e forma fisica
  • lavoro e denaro
  • amore
  • amicizie
  • studio

Ora mettile in ordine di priorità ed importanza per te. Il risultato sarà un elenco di obiettivi piccoli e grandi, a breve o lungo termine sui quali basarti per procedere.

8# Definisci obiettivi S.M.A.R.T

Ci sono diversi modi per impostare dei propri obiettivi da raggiungere. Il mio consiglio è sempre quello di “più piccolo è meglio è“. Questo significa non darti un super-mega-obiettivo che rischia di schiacciare la tua motivazione e la tua determinazione, o meglio rendilo la destinazione, il tuo punto di arrivo! Impara a pianificare dei micro-obiettivi quotidiani che ti permettano di avvicinarti sempre di più al macro!

Come dicevano i latini: “Divide et impera“!

Quella che segue è la famosa tecnica S.M.A.R.T., una guida che ti permetterà di stabilire obiettivi specifici e concreti per raggiungere il tuo scopo. Definire un obiettivo SMART significa definire dei criteri che un obiettivo deve rispettare, che sono:

  • Specifico: un obiettivo specifico è più facile da realizzare rispetto ad un obiettivo confuso o generico. Ad esempio: “voglio mangiare più frutta e verdura e meno dolci” piuttosto che dire “voglio mangiare più sano”.
  • Misurabile: cerca di stabilire dei criteri concreti per misurare i progressi che farai. Ad esempio puoi dirti che per un mese sostituirai la barretta di cioccolato come spuntino di metà pomeriggio con una mela.
  • Accessibile: rifletti se possiedi le risorse (di tempo, di energia fisica e mentale ed economiche) per poter perseguire al meglio il tuo obiettivo.
  • Realistico: un obiettivo ambizioso, per essere realistico, potrebbe richiedere un impegno molto intenso; devi decidere tu quanto in alto vuoi puntare anche in base alle tue disponibilità definite nel punto “Accessibile“. Gli obiettivi ambiziosi esercitano una maggior forza motivazionale, ma se sono irrealistici ottengono l’effetto opposto: frustrazione e resa.
  • Temporale: è importante stabilire una scadenza finale, perché senza di essa manca la capacità di organizzare il lavoro da fare per raggiungere l’obiettivo, e la motivazione si affievolisce. Fissare anche scadenze intermedie, nel caso di obiettivi di medio lungo termine, aiutano a definire i progressi e a riorganizzare il da farsi per il raggiungimento finale.

9# Tieni un Diario del Successo

Piccoli o grandi che siano un successo è sempre un successo! Diventane consapevole e prendi l’abitudine di annotarli ogni sera prima di andare a dormire. 

Quindi, la sera dedica 10 minuti del tuo tempo a rivedere mentalmente la tua giornata annotando quindi gli obiettivi che hai portato a termine e quelli che per te sono stati piccoli o grandi successi! Questo sarà il tuo Diario del Successo!

Ah, non dimenticarti di Congratularti con te stesso!

10# Attento alle Abitudini

Un azione ripetuta per abbastanza tempo si trasforma in abitudine, quindi non rappresenta più una sfida per noi stessi per spingerci fuori dalla nostra Comfort Zone, non provando più disagio non possiamo superare più i nostri limiti.

Sicuramente dovrai esercitarti con l’autodisciplina inserendo nella tua vita  delle sane e buone abitudini, ma una volta che diventano tali, spingiti oltre, cambia e affronta il tuo “disagio“.

Lascia un commento

Albert

Albert lo Scimpanzé è l'autore principale del progetto EsplorativaMente. La sua conoscenza approfondita e la sua passione, lo portano a coprire diverse tematiche riguardanti la Crescita Personale, portando riflessioni e tecniche sulle potenzialità della nostra Mente.
Chiudi il menu