4 motivi per cui smettere di fumare è un “portale evolutivo” per la tua crescita personale

Sapevi che smettere di fumare può essere uno straordinario “acceleratore” del tuo percorso di Crescita personale? 

Certo, sui pacchetti di sigarette mica te lo scrivono, eppure… è proprio così. Ed è ciò di cui ti voglio parlare in questo articolo.

Ehi, ovviamente se non fumi… meglio così! 

In ogni caso, ti invito a leggere comunque l’articolo. Potresti trovare alcuni spunti molto interessanti anche per te.

Se invece fumi… bè, oggi vedrai le cose da un punto di vista diverso dal solito, di cui nessuno ti ha mai parlato… 

Preparati allora, perché stai per scoprire:

  • i 4 “effetti collaterali positivi” della liberazione dalla dipendenza
  • i 3 passaggi per smettere di fumare una volta per tutte

Partiamo?

Tabella dei Contenuti

Smettere di fumare: il potente impatto “extra-salute”

Vuoi lavorare sulla tua crescita personale? Vuoi migliorare te stesso? Bè, sappi che se fumi… hai un vero e proprio “portale evolutivo” a tua disposizione.

Spesso, chi inizia un percorso di crescita interiore, si butta su mille libri diversi, segue decine e decine di corsi, si mette a provare le tecniche più svariate… 

L’hai fatto anche tu? Bè, io sì! 

Quando ho iniziato il mio percorso, ho letto e provato di tutto.

Ma liberarmi dal fumo ha avuto un impatto molto più potente di ogni tecnica o metodo che io abbia mai provato.

Smettere di fumare ha infatti 4 “effetti collaterali” – in positivo – che vanno ben oltre l’aspetto di cui di solito si parla, cioè quello legato alla salute.

Certo, la salute è essenziale. I benefici di smettere di fumare, da questo punto di vista, sono fondamentali. 

Ma ti assicuro che c’è molto, molto di più. 

E mi spingo ancora oltre. Spesso le persone non trovano il coraggio di smettere, proprio perché nessuno gli ha mai parlato di questi straordinari “benefici extra-salute”.

Pensaci. Se fumi, ogni giorno leggi sul pacchetto che il fumo uccide, che causa questo e causa quello… ma dimmi un po’: quanto, finora, quelle scritte e quelle immagini ti hanno aiutato a smettere?

E se sui pacchetti scrivessero che liberarsi dalla dipendenza ti consente di migliorare la tua autostima e di essere più felice? Chissà cosa potrebbe succedere…

Attenzione però! I 4 “effetti collaterali” di cui ti parlerò si realizzano solo se riesci a liberarti dal fumo senza lottare contro te stesso… altrimenti tutto si ritorce contro e ti sembrerà di vivere un inferno.

Ecco perché, alla fine dell’articolo, condividerò con te una vera e propria “chicca”… ti parlerò della Volontà senza Sforzo, ovvero di come puoi smettere di fumare in modo spontaneo, anche se ora pensi di non avere abbastanza forza di volontà.

Detto questo, entriamo nel cuore dell’articolo!

1. Il potente messaggio che mandi a te stesso quando smetti di fumare

Quando ti liberi dalla dipendenza, dimostri a te stesso che sei in grado di superare i tuoi limiti. Questo è il primo motivo per cui smettere di fumare è un “portale evolutivo”.

2. Smettere di fumare crescita personale

Vediamo se indovino… hai iniziato ad interessarti di crescita personale perché vuoi migliorare qualcosa di te stesso e della tua realtà? 

Ti sei accorto di avere, com’è normale che sia, dei limiti in qualche area della tua vita? 

Magari nelle relazioni… nel lavoro… nella comunicazione… nell’autostima… 

… o magari è tutto ancor più semplice. Ti sei accorto di quello che è forse il limite più difficile da superare: non sei in pace con te stesso e questa situazione ti ha stancato. 

Vuoi cambiarla.

Ecco, come dicevo, c’è una grande “magia” che accade quando smetti di fumare. Quando smetti infatti, mandi un fortissimo messaggio a te stesso: “io posso superare i miei limiti”.

Infatti, se fino a questo momento non sei riuscito a smettere di fumare, significa che stai affrontando un limite interiore. Cosa ne pensi, sei d’accordo con me?

Magari vorresti smettere… ma non ce l’hai ancora fatta. Come se davanti a te avessi un muro che non riesci a superare. Un ostacolo, un limite appunto. 

Ma… che cosa c’è dietro quel muro? Che cosa accadrebbe dentro di te se, in un modo o nell’altro, riuscissi a superarlo? Smettere di fumare significa superare quel muro e scoprire cosa c’è dietro. Continua a leggere l’articolo, diamo un’occhiata oltre…

2. Effetto domino: cosa succede al tuo stile di vita e alle tue abitudini quando ti liberi dal fumo

Purtroppo, molte persone credono che il destino di chi smette di fumare sia uno solo: ingrassare! In effetti, alcune persone mettono su qualche chilo dopo aver smesso, perché la nicotina ha un effetto “anoressizzante“. Percio alcuni, quando la eliminano, salgono di peso.

Però mi chiedo… quanto siamo influenzati dalle nostre convinzioni in merito? 

Cioè, se sei convinto che, dopo aver smesso, ti attaccherai al frigo e ingrasserai… bè, è altamente probabile che ingrasserai davvero!

E se iniziassimo a mettere in dubbio questa convinzione? Ad esempio, una ricerca di qualche anno fa ha evidenziato una realtà ben diversa dallo “smettere=ingrassare”.

È infatti emerso che, sul medio-lungo termine, chi smette di fumare tende a migliorare la propria alimentazione e quindi, invece di ingrassare… perde peso!

Per la mia esperienza diretta, posso dirti che smettere di fumare è un importante passo verso un cambiamento ben più grande nello stile di vita. Hai presente l’effetto domino?

Dopo aver smesso, con il passare dei mesi ho iniziato ad acquisire abitudini più sane, anche perché ho iniziato a sentirmi carico di energia e di vitalità, una volta liberato dal fumo. Ad esempio, ho iniziato a praticare attività fisica ogni giorno, a mangiare cibi più salutari, a prestare più attenzione alla qualità del sonno

3. Smettere di fumare crescita personale

C’è però da dire un’ultima cosa su questo tema. Se smetti di fumare facendo la guerra contro te stesso… è probabile che finirai con il fare “chiodo-schiaccia-chiodo”. 

E quindi sì, se usi il cibo come sostitutivo della sigaretta, potresti ingrassare! 

Ma attenzione, perché c’è una via d’uscita a tutto questo, cioè il liberarsi dal fumo in modo consapevole e spontaneo, senza lottare contro la tua stessa mente… te ne parlerò tra poco.

3. Smettere di fumare rafforza la tua autostima, la fiducia in te stesso e il tuo benessere interiore

Sai qual è il motivo per cui aiuto le persone a liberarsi dal fumo? 

Voglio aiutarle a sperimentare quel senso di profonda autostima e di benessere interiore che si prova quando si smette.

Ora, ti faccio una domanda: avresti stima di una persona che, ogni giorno che passa, ti fa del male? Ti fideresti di lei? 

A meno che tu non sia un masochista… la tua risposta è no, giusto?

Per quanto chi fuma sia bravo a nascondere la verità – innanzitutto a se stesso – sà bene che si sta facendo del male. 

È ancora una volta una questione di che cosa comunichi a te stesso.

Che messaggio stai inviando a te stesso ogni volta che fumi? Riflettici… È per caso un messaggio pieno di amore, compassione, serenità…? 

No, purtroppo ogni sigaretta fumata è, a livello più o meno conscio, un “volersi male”.

Sì, lo so che nella tua mente trovi mille “buone” scuse per fumare… ma ammettere la realtà dei fatti, cioè che stai facendo del male a te stesso, è il primo passo verso il cambiamento. 

Attenzione però, resta fuori dalla trappola del giudizio e dal senso di colpa. 

La tua situazione attuale è il tuo punto di partenza. Prendine atto con serenità, perché è solo da qui che puoi andare avanti.

“Esiste un curioso paradosso:
quando mi accetto così come sono,
allora posso cambiare.”

Carl Rogers, fondatore della Psicologia Umanistica

4. Smettere di fumare crescita personale

Quando ti liberi dalla dipendenza, ribalti il messaggio che ogni giorno mandi a te stesso. 

Quando smetti, inizi a comunicare al tuo subconscio che sei libero, che ti vuoi bene, che puoi fidarti di te stesso… Questo aumenta in modo straordinario la tua autostima, il tuo benessere interiore, la pace che percepisci dentro di te…

Lo so, forse queste parole ora ti sembrano assurde! «Altro che pace… quando ho provato a smettere ero nervosissimo!» 

Può succedere. Ma da che cosa dipende? Dall’approccio con cui affronti questa grande sfida.

Per sperimentare fino in fondo il benessere interiore e la pace che deriva dallo smettere, ti suggerisco di continuare a leggere l’articolo, perché tra poco ti parlerò della Volontà senza Sforzo

Prima però, vediamo l’ultimo dei 4 “effetti collaterali”.

4. Quando smetti di fumare, migliora la tua capacità di gestire lo stress

Ebbene sì! Forse sei convinto che fumare ti aiuti a gestire lo stress… ma è esattamente il contrario! Questo è il “paradosso della nicotina”

Lo stress e il nervosismo che percepisci… sono derivate proprio dal fatto che sei nel circolo dell’assunzione della nicotina. Fumi, cioè assumi nicotina, dando una temporanea soddisfazione alla dipendenza… ma dopo massimo un paio d’ore cominci a sentirti nervoso. 

Sarà il lavoro? Oppure quella litigata con la tua ragazza, il tuo ragazzo, la tua amica…? O magari è per quell’auto che ti ha tagliato la strada? 

Nulla di tutto questo, la colpa è della nicotina! È la sua mancanza che ti fa percepire quel nervosismo. E così hai l’illusione che la sigaretta ti aiuti a superare quello stress. Invece è tutto il contrario. 

La sigaretta che fumi ora sta causando lo stress che proverai tra due ore! Stampatelo bene in testa, te lo ripeto: la sigaretta che fumi ORA sta causando lo stress che proverai TRA DUE ORE. Questo è il paradosso della nicotina.

Quando ti liberi dal fumo, invece, ti sottrai da questo circolo vizioso.

5. Smettere di fumare crescita personale

Ma non è solo una questione di chimica. 

Ancora una volta, si tratta del messaggio che mandi a te stesso. Finché fumi, il messaggio che mandi a te stesso è: «Non riesco ad affrontare le situazioni difficili senza sigaretta».

In altre parole, usi la sigaretta come stampella psicologica su cui appoggiarti nei momenti di stress. 

Quando ti liberi, invece, inizi a cambiare quel messaggio: comunichi a te stesso che puoi farcela anche da solo, senza bisogno di quella stampella. Questo ti consente di gestire meglio lo stress, proprio perché diventi consapevole che ce la fai con le tue sole forze. Questo ti rende più sereno e sempre meno nervoso.

Ti rendi conto che puoi restare lì, davanti al problema, per trovare una soluzione. Tutto questo senza doverti nasconderti dietro una nube di fumo.

I 3 passaggi per smettere di fumare una volta per tutte

Riepilogo veloce fino a qui! 

Quando ti liberi dalla dipendenza…

  • … dimostri a te stesso che sei in grado di superare i tuoi limiti…
  • … puoi innescare un effetto domino positivo sul tuo stile di vita e le tue abitudini…
  • … rafforzi la tua autostima e il senso di benessere interiore…
  • … migliora la tua capacità di gestire lo stress…

… bè, direi proprio niente male! 

Cosa dici, ho mantenuto la “promessa” di inizio articolo? Ora ti è chiaro quanto smettere di fumare possa essere un vero e proprio “portale evolutivo” per migliorare la tua vita a 360 gradi?

Certo, ora potresti anche dirmi…

«Ok Giulio, tutto bellissimo… ma come si fa, nel concreto? Io ho già provato a smettere, ma stavo così male che ho preferito ricominciare… »

Ecco allora 3 passaggi essenziali per smettere una volta per tutte e senza soffrire…

A) Indaga i tuoi “Perché”

Qual è il primo fondamentale passo per smettere di fumare?

Capire – davvero – il motivo per cui vuoi liberarti dalla dipendenza. Senza una forte motivazione, potresti mollare alle prime difficoltà. Quindi, come trovare questa motivazione?

Bè, io non so quali possano essere le TUE motivazioni, quindi non ti darò dei consigli in merito… Piuttosto, quello che puoi fare è rispondere ad alcune domande. Ecco ad esempio tre domande che faccio spesso ai miei clienti, quando iniziano un percorso con me.

Pss… ascolta bene! Se stai pensando di smettere, prendi carta e penna e scrivi la tua risposta a queste domande, ti sarà di grande aiuto!

  • Quanto è importante per te smettere di fumare?
  • Immagina di esserti liberato dalla dipendenza da 3 mesi… come ti senti? Come sarebbe la tua vita?
  • Per quali persone vuoi smettere, oltre che per te stesso? Figli, partner, familiari… cosa ti diranno quando avrai smesso in modo definitivo? E che impatto avrebbe sulla loro vita la tua nuova condizione di libertà?

B) Trasforma il tuo cervello!

Sapevi che abbiamo il potere di plasmare il nostro cervello?

Sto parlando della neuro-plasticità. Per farla semplice, il nostro cervello si modifica a seconda di come lo usiamo. Ehi, non è una metafora! Puoi letteralmente creare nuove connessioni cerebrali… se sai come farlo.

Immagina, quanto sarebbe più semplice smettere di fumare se potessi…

  • …rafforzare l’area del cervello da cui dipende l’auto-controllo…
  • … e “calmare” l’attività dell’area da cui dipende lo stress…?

Bè, sappi che è possibile! Esistono dei semplici esercizi quotidiani grazie a cui puoi trasformare il tuo cervello, così da facilitare il tuo percorso di liberazione dalla dipendenza.

6. Smettere di fumare crescita personale

Quali sono questi esercizi? Ora mi chiedi troppo 🙂 Ma sappi una cosa: alcuni di questi esercizi ti consentono di imparare (e applicare) la Volontà senza Sforzo

C) Metti in pratica la Volontà senza Sforzo

Ti hanno sempre detto che per smettere di fumare serve una grande forza di volontà? Sappi che non è vero!… O meglio, è vero solo in parte.

Ciò che conta più di tutto non è la forza, ma è la tua consapevolezza. Meno sei consapevole, più devi sforzarti… e vale anche al contrario. Più sei consapevole, meno devi sforzarti. Questo concetto è alla base di quella che io chiamo Volontà senza Sforzo.

Sai, quando ho smesso di fumare… non pensavo certo di avere una grande forza di volontà. Anzi, per 25 anni della mia vita mi sono considerato pressoché privo di questa qualità… Eppure ho smesso da solo, senza aiuti esterni, senza alcun tipo di farmaco e senza sostituire la sigaretta con altro. E ti dirò di più, mi sono liberato dalla dipendenza senza dovermi sforzare e senza soffrire le pene dell’inferno che in molti descrivono. È per questo che ho da subito sperimentato nella mia vita i 4 “effetti collaterali” di cui ti ho parlato.

Ma come ci sono riuscito, se non avevo forza di volontà? Esatto, ho lavorato sulla mia consapevolezza.

Ho imparato a conoscere me stesso sempre più a fondo…

…ho osservato nel dettaglio come funzionava il mio rapporto con le sigarette…

… finché, ad un certo punto, è scattato un click nella mia mente, come se d’improvviso si fosse accesa una luce in una stanza buia.

Tutto è diventato chiaro e ho abbandonato la dipendenza in modo spontaneo e senza forzature.

Chi sono?

Giulio ideatore di Libero di Smettere di fumare

Mi chiamo Giulio e sono l’ideatore di Libero di Smettere, il primo Percorso di Trasformazione per smettere di fumare in modo spontaneo, anche se credi di non avere abbastanza forza di volontà.

Perché Libero di Smettere è diverso dagli altri metodi? 

In realtà il mio non è un metodo, perché un metodo troppo spesso non basta. Ciò che serve è un vero e proprio Percorso di Trasformazione.

Per saperne di più, ti invito a visitare il mio sito liberodismettere.com, dove potrai:

  • leggere altri articoli come questo
  • scaricare la guida in regalo “L’innocenza della sigaretta: le 3 ‘inconfessabili verità’ che ti impediscono di smettere”
  • prenotare una SESSIONE GRATUITA con me, della durata di 1 ora, per toccare con mano come funziona il mio Percorso di Trasformazione.

Ringrazio Vittorio per avermi dato la possibilità di pubblicare questo articolo sul suo blog!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Lascia un commento

Articoli correlati

Articoli popolari