Come trattare gli altri e farseli amici
  • Post author:
  • Post category:Relazioni

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” di Dale Carnegie è un testo che ha riscosso un enorme successo, presentandosi come manuale pratico per convincere, relazionarsi e trattare al meglio i rapporti con altre persone.

Uno dei migliori libri di Crescita Personale da leggere e studiare per curare la propria capacità di comunicazione!

Oltre alla mia personale recensione del libro, all’interno di questo articolo scoprirai 7 principi di comunicazione per trattare con gli altri e farseli amici.

Esploriamo.

“Il successo è avere ciò che desideri. La felicità è apprezzare ciò che ottieni.”

Dale Carnegie

L'autore: Dale Carnegie

Dale Carnegie (1888-1955) è stato uno scrittore e un insegnante statunitense che lavorò intensamente per promuovere la sua filosofia. Infatti era profondamente convinto che ogni persona è in grado di crescere umanamente e professionalmente se motivata, preparata e allenata a utilizzare le capacità e il talento che naturalmente possiede.

Questo lo portò a dedicarsi e promuovere numerosi corsi di sviluppo personale, vendita, leadership, corporate training, relazioni interpersonali e abilità di parlare in pubblico.

Ma torniamo ora al suo libro che divenne uno dei primi nella storia a diventare best seller sullo sviluppo personale, con oltre 15 milioni di copie vendute!

Recensione: Come trattare gli altri e farseli amici

Il libro di crescita personale è un’autentica miniera d’oro di consigli e tecniche pratiche da mettere subito in atto. Studiando i suoi principi e le strategie che mette a disposizione possiamo davvero cambiare la nostra vita, cambiando il modo in cui ci relazioniamo con gli altri.

Gli argomenti centrali del libro di “Come trattare gli altri e farseli amici”, sono:

  • 3 Tecniche fondamentali per trattare con la gente
  • 6 Modi per farsi benvolere
  • Come convincere il prossimo a condividere le vostre opinioni
  • Essere un leader: come far cambiare opinione agli altri senza offendere e suscitare risentimenti

In ogni capitolo l’autore ci porta esempi concreti e sempre attuali di come tirare fuori il meglio dagli altri, persuadendoli, convincendoli per seguire i nostri stessi obiettivi e portarli dalla nostra parte!

Anche se l’opera è sicuramente “datata” trovo che i principi esposti siano un sempreverde da conoscere e mettere in pratica quotidianamente, lasciandosi stupire dai meravigliosi risultati!

Tuttavia, per chi volesse informazioni più aggiornate è uscita anche la versione adattata alla nostra era digitale: “Come trattare gli altri nell’era digitale“.

7 Principi di Comunicazione per Trattare con gli altri e farseli amici

Di seguito voglio illustrarti 7 principi presi dal libro di come puoi usarli per cominciare a persuadere e migliorare il tuo rapporto, accrescere le tue conoscenze e circondarti di persone valide e fidate che ti seguiranno sempre.

1. Non criticate, non condannate, non recriminate.

“La critica è come un piccione viaggiatore: ritorna sempre da dove era partita.”

Dale Carnegie

Cosa succede quando qualcuno comincia a criticarti? Molto probabilmente ti metti subito sulla difensiva, cercando in tutti i modi di difenderti e giustificarti.

Allo stesso modo, quando a criticare sei tu, porti l’altra persona a mettersi in una condizione in cui si sente obbligato a difendersi. Anche se sta effettivamente sbagliando, condannare e accusare non è mai la strategia migliore.

Carnegie riassume così: “invece di condannare l’operato della gente, cercate piuttosto di capirla. Cercate di immaginare perché la gente fa quello che fa.”

Questa è un’ottima lezione per aumentare anche la nostra Intelligenza Emotiva e quindi la nostra empatia!

2. Siate prodighi di apprezzamenti onesti e sinceri.

Carnegie ha compreso che, ognuno di noi, nel profondo, sente il bisogno di sentirsi importante.

Quando riceviamo dei complimenti sinceri ci sentiamo subito meglio no?

Con questo non si intende di mentire spudoratamente. I complimenti bisogna imparare a riconoscerli, osservando e ascoltando l’altra persona, così da poterli identificare e dichiarare apertamente!

Devono essere sinceri!

Se io ti dicessi: “Sei un genio”, lì per lì ti potrebbe fare anche piacere, ma dentro di te sorgerebbe subito la domanda: “Perché?”. Dunque, ricordati di non esagerare e dire quello che pensi davvero facendo complimenti sinceri.

Trova il meglio negli altri e portalo alla luce, dichiarandolo pubblicamente!

3. Suscitate negli altri la vostra stessa volontà.

Imporre le nostre idee difficilmente porterà sincero entusiasmo o voglia di fare, da parte di un’altra persona. Non possiamo obbligare nessuno, o quanto meno non possiamo aspettarci poi che questa persona darà davvero il suo massimo. Di fatto stai limitando la sua libertà.

Quindi, Carnegie suggerisce di sviluppare maggiore empatia e osservare le cose dal punto di vista dell’altra persona.

Comincia allora a porti queste domande:

  • Cosa interessa davvero a quella persona?
  • Cosa desidera ottenere?
  • Cosa otterrà se mi aiuterà?

In sostanza devi mettere da parte il tuo ego e calarti totalmente nei panni dell’altra persona, pensando davvero ai suoi di interessi. Compresi questi, se potrai soddisfarli, chiunque sarà ben lieto di aiutarti e darà il massimo per ottenerlo in quanto lo vorrà davvero anche lui.

4. Interessatevi sinceramente agli altri.

Ai tempi di Carnegie non c’era Facebook o altri strumenti che ti permettevano di ricordare facilmente la data di compleanno di ogni suo amico. Ecco perché ci metteva impegno e dedizione a far sentire importanti le altre persone, appuntandoselo, memorizzandoselo e interessandosi, magari con un telegramma, una lettera o una telefonata.

Il succo è: interessarsi davvero degli altri!

Anche qui non ha senso illudersi di poter “manipolare” gli altri. L’interesse deve essere autentico e genuino. Se hai davvero a cuore queste persone riuscirai a comunicare in maniera efficace tutto il tuo affetto, altrimenti apparirai finto.

Semplice, no?

5. Sorridete.

Sembra scontato vero?

Eppure, James V. McConnel, psicologo della University of Michigan, dichiarò:

“La gente che sorride tende a cavarsela meglio, a insegnare meglio, a vendere meglio e a crescere figli più felici. C’è più comunicatività in un sorriso che in una minaccia. Perché l’incoraggiamento è un sistema educativo più efficace della repressione.”

Preferisci uscire con una persona solare che ti sorride spesso, o con una che tiene lo sguardo basso, si/ti deprime parlando sempre e solo dei suoi problemi?

Ecco perché, se desideri che le persone siano felici di passare del tempo assieme a te, devi dimostrare tu per primo di essere contento di frequentarli!

Il sorriso è un potente strumento anche per sviluppare la tua autostima spaziale.

Sorridi più spesso, evita di criticare, sforzati di cercare il meglio in tutti, prova a comprendere e apprezzare quello che prima avresti disapprovato. Impara a metterti nei panni dell’altro e rivoluziona completamente la tua vita!!!

6. Siate buoni ascoltatori. Incoraggiate gli altri a parlare di se stessi.

Sinceramente, tu ascolti davvero gli altri quando ti parlano?

Non è che magari stai pensando al tuo prossimo impegno o ai tuoi problemi? Oppure, non è che magari lo stai mentalmente criticando e disapprovando?

Ascolti davvero o semplicemente, cerchi l’occasione per intervenire, interrompendo l’altro e raccontandogli dei TUOI problemi?

Rifletti intensamente su questo.

Comincia ad osservarti mentalmente quando esci con degli amici o altre persone. Prendi nota di cosa stai pensando e chiediti se ti stai davvero interessando di chi ti sta parlando!

Se venissi pagato per ascoltare, come ti comporteresti? Cosa cambieresti?

Mostrati sempre interessato e incoraggia l’altra persona a parlare di sé e dei suoi successi!

7. Parlate di ciò che interessa agli altri.

Se affronti una persona cominciando subito a dire cosa puoi fare e offrire tu, probabilmente questa persona perderebbe interesse molto in fretta, soprattutto se è molto impegnata.

Cambia strategia.

Osserva cosa circonda, cosa indossa questa persona. Cerca e investiga per capire quali sono i suoi interessi e comincia a farli parlare di sé stessi a ruota libera.

A quel punto potresti cogliere importanti occasioni per proporre una tua idea e dei vantaggi che essi ne ricaverebbero.

Come trattare gli altri e farseli amici

Ovviamente questo non è un manuale che ti permetterà di convincere e persuadere sempre tutte le altre persone.

Non ti insegna a ipnotizzarle.

Non ti farà amare da tutti!

Accetta che questo è improbabile, ci saranno sempre delle persone a cui piacerai di più e altre a cui, a prescindere, non andrai mai a genio. È perfettamente normale!

Conoscere e applicare i consigli e le strategie proposte nel testo di Carnegie “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici, ti aiuterà ad evitare tanti conflitti e discussioni inutili, aumentando comunque notevolmente le tue possibilità di successo nel persuadere altre persone.

Imparare a gestire i conflitti ed esprimersi correttamente è alla base per comprendere meglio chi abbiamo di fronte, facendolo sentire importante e quindi predisponendolo meglio a una relazione di amicizia, sincera, collaborativa e produttiva!

Applicate questi consigli fino a tramutarli in abitudini e sarete testimoni di una meravigliosa trasformazione!

Congratulazioni!!!

Se hai letto tutto l’articolo, non è da tutti. Sii fiero di te stesso!

Ti invito a mettere Mi piace sulla pagina Facebook usando il box qui sotto per non perderti le novità, richiedendo anche l’iscrizione al gruppo protetto ed esclusivo di Crescita Personale, per confrontarti con altri Esploratori ed Esploratrici da tutta Italia!

Basta email e newsletter! Oggi è più semplice e più veloce rimanere aggiornati in tempo reale e ricevere contenuti inediti e offerte esclusive! Scopri il nostro canale Telegram, basta un click:

Lascia un commento

Albert

Albert lo Scimpanzé è l'autore principale del progetto EsplorativaMente. La sua conoscenza approfondita e la sua passione, lo portano a coprire diverse tematiche riguardanti la Crescita Personale, portando riflessioni e tecniche sulle potenzialità della nostra Mente.
Chiudi il menu