Risparmiare: come gestire le tue finanze
  • Post author:
  • Post category:Soldi

Quante volte è successo che dopo poco che entra lo stipendio nelle nostre tasche tra una spesa e l’altra arriviamo a malapena a fine mese? Non c’è un modo pratico e concreto per risparmiare? Come possiamo gestire al meglio le nostre finanze? Qual è il più grande errore che facciamo quando parliamo di risparmiare?

La regola aurea per gestire al meglio le nostre finanze è: “spendere meno di quanto guadagniamo”, solo così possiamo parlare davvero di risparmio. Ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare! Infatti sembra facile a dirsi, ma nella pratica è tutta un’altra storia!

In questo articolo vedremo meglio il significato del termine “risparmiare“, quale grande errore facciamo tutti e 11 metodi pratici da usare subito per cominciare davvero a salvare il nostro patrimonio!

Risparmiare: cosa significa

Riporto il significato del termine “risparmiare” dal vocabolario Treccani:

“Astenersi dall’usare, dal consumare una cosa, o limitarne l’uso e il consumo allo stretto indispensabile, per lo più in vista di future necessità”.

Per chiarezza, risparmiare quindi non significa spendere meno, magari coi saldi o le occasioni. Significa salvare il più possibile del nostro patrimonio evitando proprio di spenderlo!

L'errore più grande: non gestire le tue finanze

Il più grande errore che in molti facciamo è proprio quello di non gestire le finanze, permettendo che siano le emozioni a decidere per noi.

Ad esempio: troviamo il prodotto che ci piace in offerta e lo prendiamo, oppure Amazon ci suggerisce qualcosa che potrebbe piacerci ad un prezzo bassissimo, o ancora hanno inaugurato un nuovo sushi quindi al posto dei classici 20€ per la cena ne spenderesti 15€.

Insomma, perdiamo il controllo, ci convinciamo che non è niente di grave. In fondo, ipotizzando che guadagniamo 1000€ al mese, che male può fare spenderne 10 o 20?

Il vero problema è che non teniamo traccia delle spese, quindi a forza di 10€ di qui, e 20€ di la finiamo molto in fretta quei soldi guadagnati anche con fatica. Arrivando così con l’acqua alla gola a fine mese aspettando ansiosamente il nuovo stipendio.

Purtroppo queste cose dovrebbero venire insegnate già a scuola, ma non veniamo educati per una corretta gestione delle nostre finanze. Ma ti posso assicurare, che come ho fatto io, anche tu mettendo in pratica questi consigli potrai cominciare a rivoluzionare la tua vita e cambiare la tua mentalità!

11 Metodi pratici per Risparmiare

Ottimo, ora che abbiamo chiarito meglio cosa significa risparmiare è tempo di capire meglio come gestire (in pratica) le nostre finanze.

Per te ho preparato 11 metodi pratici che potrai utilizzare fin da subito per migliorare la tua vita evitando l’ansia economica a fine mese!

1. Individuare spese fisse e spese variabili

Il primo punto è quello di fare una panoramica attuale della situazione. Sembra scontato, ma spesso non siamo consapevoli di tutte quelle che sono le nostre spese attuali.

Il primo passo per risparmiare è capire dove se ne vanno i tuoi soldi!

A questo proposito identifichiamo 2 tipologie di spese: quelle fisse e quelle variabili.

Spese fisse

Ad esempio, in questa tipologia di spese potresti racchiudere quelle “certe” che ogni mese hai da pagare:

  • Affitto/mutuo.
  • Rate da pagare per la macchina, per un prestito o per altro.
  • Assicurazioni varie.

Per risparmiare su queste spese dovrai cominciare a pensare nel lungo periodo ed effettuare scelte strategiche confrontando offerte più vantaggiose, occasioni di prestiti o finanziamenti con un basso tasso fisso e così via dicendo.

Spese variabili

Quanto spendi ogni mese per il tuo abbigliamento, per le tue necessità alimentari, per la benzina, per i tuoi viaggi o anche solo per le cene e le serate fuori casa nei locali?

Non ti sto dicendo che devi rinunciare a tutto questo, ma probabilmente potresti adottare una strategia più a lungo termine che ti permetta di toglierti tutti i tuoi sfizi senza perdere il tuo benessere economico!

La vita deve essere vissuta ed è giusto così, ma non per questo dobbiamo indebitarci e non essere lungimiranti per piangerci addosso dopo!

Questo significa imparare a disciplinare la tua mente ed esercitare la tua forza di volontà per definire e seguire un piano di risparmio concreto!

Inoltre, quante cose tra quelle che possediamo, utilizziamo quotidianamente, diventando in un certo senso indispensabili?

Ti invito a riflettere sul manifesto della semplicità e ad approfondire uno stile di vita più minimalista! 😉

2. La tecnica dei 6 barattoli

Quindi, come definire un piano di risparmio concreto? Ti consiglio caldamente di cominciare ad attuare e sperimentare la tecnica dei 6 barattoli!

Grazie a questa tecnica potrai cominciare davvero a porre le basi per la tua gestione finanziaria e vivere una vita più serena e più appagante!

3. Accumula i 5€ per un Risparmio Veloce

Questo semplice consiglio ti stupirà nell’arco di 6 mesi di quanto puoi risparmiare velocemente!

Nella pratica, ogni volta che paghi in contanti e ti viene restituita una banconota da 5€, prendila e mettila da parte! Puoi accumularle in un conto online a costo zero, oppure dentro ad un barattolo!

Fallo e lasciati stupire da come questo semplice accorgimento ti aiuterà a sentirti più tranquillo per il tuo futuro!

4. Cambia abitudini per risparmiare

Il gesto di risparmiare deve diventare un’abitudine mentale, questo significa che deve diventare automatico il pensiero e il conseguente gesto di non spendere per mettere da parte quei soldi.

Nella pratica traduciamo di prestare maggiore attenzione alle dipendenze! Sostituire abitudini cattive con altre più sane potrà sicuramente essere una mossa efficace per salvare gran parte dei tuoi guadagni!

Oltre ad intervenire sulle tue dipendenze, potresti approfittarne anche per cambiare altre abitudini nel rispetto dell’ambiente o per rimetterti in forma! Ad esempio, perché non cominciare a ridurre l’utilizzo della macchina? Svegliati prima per andare in ufficio, cerca di camminare, sfrutta i mezzi pubblici e rendi più produttivo il tuo tempo!

Mentre viaggi infatti sarai meno stressato dal traffico e potrai concentrarti nel dedicare il tuo tempo in attività più produttive come:

  • Leggere, leggere e leggere.
  • Oppure ascoltare podcast formativi o audiolibri.
  • Potresti anche meditare mentre cammini ritrovando il tuo equilibrio, sviluppando anche una maggiore autoconsapevolezza e migliorando la tua salute fisica.
  • Pianificare meglio la tua giornata per ottimizzare il tuo tempo! In questo modo potrai sfruttare davvero anche la tecnica del pomodoro.

5. Tieni traccia delle tue spese

All’inizio abbiamo parlato di come individuare e catalogare le tue spese fisse e variabili. Quello che ti propongo di fare ora è un ulteriore passo avanti.

Personalmente non mi rendevo conto di quanto spese piccole impattassero così tanto nell’arco dei 30 giorni. Piccole spese quotidiane (o quasi) incidono notevolmente sul nostro patrimonio e sulla nostra capacità di risparmio.

Quello che ti propongo ora è un esercizio che dovrai mantenere costante per 3 mesi.

1° Mese: vivi la tua vita normalmente, non modificare le tue abitudini, fai tutto quello che facevi. L’unica cosa che dovrai fare sarà segnarti ogni minima spesa, anche la più piccola, su un quaderno, sul cellulare tramite un’app o su un foglio di calcolo tipo Excel. Al termine del mese fai un riepilogo di tutte le spese, ordinandole per spese fisse e spese variabili. Di queste ultime cerca di creare ulteriori sotto-categorie come: alimentari, gioco, cene, abbigliamento, ecc…

2° Mese: ora che hai un’idea del grosso delle tue uscite, agisci per cambiare quel comportamento in modo da spendere meno nel corso di questo mese. Se spendi 100€ in cene o serate fuori, imponiti un budget di 50€. Se spendi 200€ al mese per la spesa, prova a stabilire di settimana in settimana quello che vuoi mangiare e compra solo quegli alimenti cercando tra le offerte in supermercati più economici.

3° Mese: se sei riuscito a spendere meno, quello che non hai speso puoi metterlo da parte. 😉 L’obiettivo di questo mese sarà quello di spendere ancora meno per risparmiare ancora di più!

Per tenere traccia delle tue spese ti consiglio 3 strumenti:

1. Il classico quadernetto cartaceo, come un’agenda o un taccuino
2. Il “foglio Google” su Drive che ripropone una versione online del classico foglio Excel.
3. Installa un’app sul tuo cellulare. Personalmente ti consiglio di “1 Money“, ma sentiti libero di provarne diverse e usare quella per te più comoda e che ti piace di più!

6. La regola delle 24 (o 48) ore

Oggi siamo bombardati da tantissime offerte “esclusive”, ogni giorno, su diversi canali: tv, radio, social, amazon e chi più ne ha più ne metta!

Ecco perché per prevenire il “rimorso da impulsività”, ti consiglio caldamente di adottare questo stratagemma che ti aiuterà a risparmiare i tuoi soldi.

Prima di fare un certo acquisto (delle spese variabili), concediti dalle 24 alle 48 ore in cui mediti se davvero ti sarà necessario e come potrà contribuire ad aggiungere valore a te stesso e alla tua vita!

Stabilisci magari un limite per il quale adottare questa tecnica. Ad esempio potresti aspettare 24 o 48 ore per gli acquisti che superano i 99€, i 49€ o anche solo i 19€!

Fai una media tra tutte le tue spese che hai registrato nel precedente esercizio del 1° mese, e usala come soglia limite per usare questa tecnica!

In questo modo valorizzerai maggiormente ogni tuo acquisto, impedendo di cadere vittima di “tecniche di persuasione” che un domani potrebbero generarti rimorso, aumentando anche i tuoi livelli di frustrazione e di stress!

7. Incrementare gli acquisti intelligenti

Collegandoci a quanto detto sopra, se trovi qualcosa di costoso in “offerta lampo”, potresti far scadere l’offerta sfruttando questo tempo per valutare davvero se lo strumento sia davvero necessario. Nel caso la tua riflessione ti porti ad un esito positivo, impostati dei promemoria per controllare nuove offerte, perché ti assicuro che ci saranno, come ci saranno giorni come il black friday in cui potresti trovarlo anche a meno!

In ogni caso il mio consiglio è quello di sfruttare diverse strategie per spendere meno per gli acquisti che dovrai effettuare. Quindi utilizzare meglio: offerte, coupon, sconti online, saldi o provare semplicemente a cambiare marca.

Tutto quello che risparmi, invece di essere usato per ulteriori acquisti, mettilo da parte!

8. Attento alle commissioni

Una cosa che viene spesso sottovalutata sono i vari “costi minori” come le commissioni di prelievo da una banca differente dalla nostra, oppure le commissioni delle operazioni online come di un bonifico o delle spedizioni sui nostri acquisti!

Cerca di ottimizzare per ridurre e abbattere questi costi che nel lungo periodo porterebbero a risparmiare diversi soldi!

Ad esempio, quando acquisti qualcosa con delle spese di spedizione, potresti chiedere ai tuoi amici se hanno bisogno di comprare qualcosa e dividere con loro queste spese.

9. Pianifica la spesa della settimana evitando gli sprechi

Nell’esercizio che ti propongo sui 3 mesi ti invito a fare attenzione alla spesa settimanale di quello che mangi. Questo perché succede a tutti di lasciarsi “prendere la mano” e comprare più del necessario, finendo poi per riempire le dispense, aumentando così il rischio che i prodotti scadano e vadano sprecati.

Quindi, in pratica fai davvero una lista dei prodotti che desideri cucinare per la tua settimana, programma il tuo menù per quanto ti è possibile e impegnati a cercare offerte di diverse marche in diversi supermercati!

Un piccolo consiglio che desidero fornirti è quello di pensare o di fare la spesa sempre a stomaco pieno, in questo modo non permetterai alla fame di influenzarti nel comprare di più, cadendo a tentazioni delle quali poi potresti pentirtene!

10. Occhio alla presa elettrica

Un piccolo avvertimento è sempre quello di rimuovere la spina dei dispositivi elettronici e degli elettrodomestici dalla presa della corrente. Quante volte capita per pigrizia di lasciare anche solo il caricatore del cellulare attaccato alla presa?

Ebbene, sappi che in realtà questi continuano a consumare una piccola quantità di energia che alla lunga influenzerà le tue bollette!

Se non li usi, prendi la buona abitudine di staccare la spina di televisori, computer, caricatori dei cellulari, microonde ecc…

In questo modo, in caso di forte temporale con abbondanza di fulmini non correrai il rischio di danneggiare i tuoi dispositivi.

11. Automatizza i tuoi risparmi

Un modo sicuro di risparmiare è quello di stipulare una polizza assicurativa o un fondo pensione che nel corso degli anni continuerà a fruttare piccole percentuali di guadagno, concordando una cifra con questi enti da devolvere ogni mese dopo l’arrivo dello stipendio. Se non li vedi, non li spendi! 😉

L'unico modo per Risparmiare è: spendere meno!

Come abbiamo detto all’inizio, la regola aurea per risparmiare è imparare a spendere meno! Se metterai in pratica i consigli e le tecniche qui presenti comincerai davvero a risparmiare, togliendoti i tuoi sfizi, ma continuando a sentirti “tranquillo” in quanto imparerai a gestire le emergenze con i tuoi fondi e i tuoi risparmi.

E tu, quali di questi consigli utilizzi? Ne conosci altri? Fammelo sapere nei commenti qui sotto! 😉

Ti invito a mettere Mi piace sulla pagina Facebook usando il box qui sotto per non perderti le novità, richiedendo anche l’iscrizione al gruppo protetto ed esclusivo di Crescita Personale, per confrontarti con altri Esploratori ed Esploratrici da tutta Italia!

Basta email e newsletter! Oggi è più semplice e più veloce rimanere aggiornati in tempo reale e ricevere contenuti inediti e offerte esclusive! Scopri il nostro canale Telegram, basta un click

https://t.me/esplorativamente

Lascia un commento

Albert

Albert lo Scimpanzé è l'autore principale del progetto EsplorativaMente. La sua conoscenza approfondita e la sua passione, lo portano a coprire diverse tematiche riguardanti la Crescita Personale, portando riflessioni e tecniche sulle potenzialità della nostra Mente.
Chiudi il menu